A chi si rivolge la Pranoterapia

La terapia può coprire una vasta schiera di persone con problemi fisici e mentali.

  • Persone con ricorrenti emicranie
  • Attacchi di panico
  • Depressione
  • Notevoli miglioramenti per chi soffre di dolori articolari (artrite, reumi…)
  • Malesseri generali che la medicina tradizionale non riesce a diagnosticare

In qualsiasi caso si ha comunque e sempre un notevole miglioramento della qualità della vita.

Che sia chiaro, la pranoterapia non è intesa come sostituzione del medico o di altri operatori sanitari ma piuttosto dev’essere intesa come pratica per migliorare l’efficacia di tutte le forme di medicina facendo uso dell’elemento più importante della vita: LA FORZA VITALE o PRANA.